Supernatural 11×01 “Out of the Darkness, Into the Fire”

Finalmente è tornato, Supernatural è tornato con altre nuove avventure e i soliti mille problemi per salvare il mondo. Sono 10 anni (ormai quasi 11) che seguo le vicende di Dean e Sam Winchester, 10 lunghi anni di amore, tragedie e tante risate, e ormai sono giunta alla conclusione che non smetterò mai di guardare questo show.
Vorrei precisare (perché ritengo sia doveroso farlo) che per quanto mi riguarda la serie termina con la 5×22 “Swan Song”, un finale epico e una puntata da brividi; detto ciò non posso perdermi le avventure dei fratelli Winchester, quindi eccomi qui ancora oggi, davanti ad un pc a capire che diavoleria si sono inventati.

Da quel che ho capito sarà una stagione incentrata sull’oscurità (che nel mondo di Supernatural è una gnocca ragazza che ci “prova” con Dean – che novità -). Come sconfiggerla? Quali sono le sue intenzioni? Di cosa è a conoscenza? Insomma sicuramente la sua entrata in scena ci ha inondato la testa di domande (come è anche giusto che sia), ma onestamente andrei oltre a questa entità in gonnella.


Ci risiamo gente, siamo di nuovo al punto di partenza; ogni serie che si rispetti ha il suo Winchester da sacrificare, e seguendo l’ordine dato dalle stagioni precedenti, in questa season tocca a Sam. Io non so che gusto ci provino gli sceneggiatori a torturare questi poveri ragazzi, ma direi che è arrivato il momento di metterci un punto.
Secondo qualche rumors questa dovrebbe essere una stagione simile alle prime, i due fratelli che combattono casi singoli per poi arrivare alle ultime puntate e sconfiggere (o combattere) il grande nemico; diciamo che dopo questa puntata non mi sembra che stia andando in questa direzione, ma è troppo presto per dirlo, quindi aspettiamo.
Fin’ora sappiamo solo che Sam si è sacrificato per cercare di salvare (fallendo miseramente) le persone “affette dall’oscurità”, il più piccolo dei Winchester vuole trovare una cura per far si che non debbano morire così tante persone, ma in pratica riesce solo ad infettarsi, aprendo così un altro capitolo del “devo salvare mio fratello a tutti i costi”.

La cosa che proprio non mi è andata giù è stata quella di non vedere questo attore meraviglioso durante la puntata, ma solo alla fine. Sono molto contenta che Crowley non sia morto (ovviamente), ma era proprio necessario un tramite di una donna in menopausa? Andiamo ragazzi! No, non si fa, non al Re dell’inferno! Pretendo una sua rimonta in questa stagione, e sono sicura che avrà il suo bel da fare, visto che voci di corridoio dicono che ci sarà un rientro di scena da parte di Lucifero.

Veniamo allo sfortunatissimo Castiel, sinceramente c’è poco da dire, non ho la più pallida idea di cosa gli stia succedendo, o di cosa gli vogliano fare, quindi non ci resta che aspettare e vedere tra quanto ricomparirà e in che condizioni sarà.
Se qualcuno di voi però ne sa più di me, mi illuminasse vi prego perché sulla sua storyline sono alquanto confusa.

Vogliamo parlare di Jenna, la poliziotta che si trova coinvolta in un caso che nemmeno lei capisce e che poi alla fine della puntata (non si sa bene come e perché, poverina) cambia il pannolino ad una neonata che si scopre essere marchiata con il simbolo di Caino?
No, non ne parliamo perché al momento non abbiamo abbastanza informazioni, ma non le schiodiamo gli occhi di dosso perché fino a prova contraria è la tutrice di un batuffolino rosa bellissimo, che si presume possa essere la reincarnazione dell’oscurità.
Insomma una passeggiata!




F. Battaglia

Annunci