“Alza la testa popolo torna a pensare libero”

Chi ha detto che il sabato sera tutti debbano avere la febbre? C’è anche chi sta benone e si diverte ad urlare ai quattro venti o, per meglio dire, ai quattro gatti!

Ieri sera (sabato 13 ottobre 2012), nella piazza di Campo de’ fiori, abbiamo assistito al sarcastico, ironico ed esplosivo spettacolo di commedia dell’arte messo in scena da Circomare Teatro, associazione che svolge regolarmente attività di teatro di strada a offerta libera (cappello). Promuovendo un teatro “utile”che racconta la società attuale e volendo stimolare il senso di cittadinanza attiva e la riflessione critica, i tre attori presenti sul palco hanno voluto raccontare, improvvisando sul canovaccio dal titolo “La seconda Unità d’Italia”, le vicende di nuove maschere ispirate alla contemporaneità e legate alla tradizione. Così, se da un lato vi era l’industriale veneto – un vecchio cattivo, sig. Pantaleo, vestito di nero – dall’altro vi era la napoletana – passionale e patriottica, travestita dal dott. Balanzone, in rosso – e al centro la rumena – Irina. Un modo simpatico e semplice (calcolando anche l’età di alcuni piccoli spettatori) di narrare un’ipotetica unità d’Italia fatta ai giorni nostri, sulle note di “Alza la  testa popolo torna a pensare libero” (canzone più volte ripetuta), dove il nord si scontra col sud, dove “essendoci lavori che gli italiani non vogliono più fare” si cerca l’aiuto degli immigrati che invece “fanno qualsiasi lavoro”, e dove, infine, prolungando troppo i tempi per giungere all’accordo tra le due fazioni, il Papa arriva prima, chiedendo di unificare l’Italia!

Un’iniziativa culturale di Roma Capitale che punta al divertimento sano dei giovani, proponendo appuntamenti gratuiti in diverse piazze della città e permettendo agli Artisti di esprimersi e farsi conoscere direttamente dal pubblico. Peccato però che non tutti i giovani siano “attratti” da questo genere di iniziative, non prestando la minima attenzione a quanto accade sotto il loro naso e deridendo sotto i baffi.

Annunci

Un pensiero su ““Alza la testa popolo torna a pensare libero”

  1. Pingback: Salvando Roma con l’arte del teatro « CineLetteModa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...