Profumo di donna: uno sfogo tutto al femminile!

Perchè impazzire a cercare di scrivere qualcosa quando lo spunto può benissimo arrivare per caso, una mattina, sul 490? Si perchè, dovete sapere, il 490 come tutti i bus di Roma, pullula di gente anche il sabato mattina! Ma dico io, state a casa a dormire se potete!!!

Tornando a noi, quando si va a lavoro, soprattutto la mattina appena usciti da casa, “si sta come koala sugli alberi a dormire”! Ovvero: si impiega del tempo a realizzare che forse sarebbe il caso di darsi una svegliata prima di finire, come la sottoscritta, quasi sotto il furgone dell’Ama!

Continuando comunque nel tragitto verso il tanto bramato 490, si avverte nell’aria quel profumino di caffè che inebria le papille olfattive e che, per qualche istante, ci rimanda a quella dolce sensazione di nido materno…subito soppressa dal suono del clacson di qualche esaurito!

Ma arriviamo pure alla meta: la fermata del bus. Carine le pensiline che hanno inventato per coprire i poveri passeggeri in attesa…c’entrano 3 persone sotto! Ma io dico, ognuno ha il proprio mestiere, no? Chi è quel furbo che ha costruito quelle pensiline? Vive nel mondo di Barbie dove sono tutti piccoli e snelli?

Ammesso pure che si trovi un buco sotto la pensilina…cosa succede? Puntualmente, la nevrotica di turno, si accende la sigaretta delle 8.30 del mattino! Ma io dico, l’ultima volta che ho usato questo tipo di masochismo avevo forse 15 anni!
Ecco l’autobus!!! Già in lontananza si comincia ad intravedere la faccia dell’ultimo povero cristo che è riuscito ad entrare…un hamburger spiaccicato contro il vetro!
Cominciamo bene la giornata!!!

Ma entriamo pure…Non solo si sta come sardine frullate in un frappè per pinguini, l’odore all’interno del bus è peggio di una montagna di sardine andate a male!

Per finire arriva lei…Che alle scuole superiori era snobbata da tutti, che per trovare un compagno di banco doveva fare la danza azteca, che nel fare la ola appassiva tutti fiori nel raggio di 5 km…Lei, che non importa quale sia la marca del profumo…Lei, alla quale è meglio non dire mai: “Mani in alto”…Lei che, purtroppo, ha ancora la sudorazione di una adolescente in fase di sviluppo…

Finisce qui lo sfogo disperato di una comunissima persona che al mattino prende il bus per andare a lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...